Qualche anno fa, quando ho cominciato a dedicarmi al marketing in modo professionale, lavoravo a Scuola, studiavo di notte e di giorno lavoravo ancora, il tempo per me e la mia famiglia era davvero pochissimo.

Nonostante ciò, anche se mi pareva di “scoppiare” da un momento all’altro per lo stress a cui mi ero sottoposto con quei ritmi infernali, sentivo che stavo per realizzare qualcosa di epocale nel mio percorso personale e professionale.

E in effetti, dopo qualche tempo ho cominciato a toccare con mano i risultati di tanto impegno.

La mia scuola di ballo ha cominciato a registrare un flusso costante di nuovi clienti fino a registrare il numero più alto di iscritti tra tutte nella provincia di Milano.

Non solo.

Il mio format BALLA&SNELLA, conclusa l’esperienza della collaborazione con MIDAS, ripartiva da zero, dal mio personale piano marketing e dalle mie uniche risorse. In pratica ero solo e senza l’appoggio di alcuna realtà istituzionale.

Anche nel caso di BALLA&SNELLA, analogamente a quanto successo con la mia scuola, improvvisamente si verificò quello che per molti sembrò un vero e proprio miracolo.

Nella mia sede centrale e in quella dei miei affiliati sparsi per lo stivale, da Bressanone a Bagheria, cominciò una tale richiesta di iscrizione ai nostri corsi da mandare sold out le iscrizioni in meno di un mese e tale da spingere molti di noi ad aprire altre sedi aggiuntive.

Cosa si era verificato? Come è stato possibile moltiplicare presenze e utili in così poco tempo?

Ho potuto svelare i miei segreti Sabato 25 Maggio, all’Hotel Azzurra di  Gatteo Mare, quando ho avuto il piacere di “mettere a sedere” una bella platea di INSEGNANTI di BALLO alla quale ho spiegato come si possa passare dall’essere un semplice insegnante di ballo al moltiplicare gli allievi di 52 scuole in tutta Italia in meno di un anno.

E’ stata un’esperienza straordinaria poter parlare di ciò che in questo momento mi sta più a cuore: aiutare i miei colleghi maestri di ballo ad avere corsi pieni e a generare più profitti.

Ho cercato in due ore di raccontare come un uso strategico del marketing possa essere veicolo di forza, tenacia e resilienza e di energia.

Eh si, anche il denaro è una forma di energia e possiamo veicolarlo verso di noi se sappiamo padroneggiare gli strumenti giusti.

Non voglio rimettermi in cattedra anche ora che ti sto scrivendo in modo così informale ma, credimi, è con tutto il cuore che ti invito a pensare in maniera differente rispetto a quello che ti hanno insegnato a fare come Insegnante di ballo ….

C’è un modo diverso di intendere il nostro lavoro, di promuoversi, di attirare clienti nella nostra scuola.

A me queste cose hanno cambiato la vita e l’hanno cambiata anche ai miei collaboratori che ora hanno più allievi, più utili, più tempo libero e una maggiore soddisfazione professionale e serenità personale.

Vorrei poter argomentare maggiormente, spiegarti esattamente COSA FARE per far esplodere la tua Scuola di nuovi allievi ma non è questa la sede più adatta per illustrare FISICAMENTE cosa intendo.

Se sei curioso di  vedere cosa c’è dietro le quinte del mio sistema CORSIPIENI, strategie per Scuole di Ballo di successo puoi farlo GRATUITAMENTE in un evento che ho organizzato nella mia sede di Milano il giorno 29 Giugno, dalle 15.00 alle 19.00.

L’ho chiamato OPPORTUNITY DAY, perché questo è quello che sarà, il giorno delle opportunità.

So che sei impegnato, avrai mille cose da fare ma prima di decidere ti invito a riflettere: quanto tempo dedichi alla tua formazione tecnica? Quanto ne dedichi alla tua formazione in termini di gestione, comunicazione e marketing?

Guarda che la differenza sta tutta lì, anche se a volte ci piace credere che saper ballare sia sufficiente a riempire le nostre classi.

Non perdere questa occasione, non capita spesso.

Ad maiora

Sergio

VUOI ENTRARE IN CONTATTO CON NOI?

VUOI ENTRARE IN CONTATTO CON NOI?

Farlo è semplice, devi solo compilare il form qui sotto. Ti ricontatteremo per una prima chiacchierata senza impegno

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.
Il campo WHATSAPP deve contenere tra i 6 e i 19 caratteri e includere il prefisso del paese senza usare +/0 (es. 39xxxxxxxxxx per l'Italia)
?