Ciao Sergio

come va l’isolamento nel tuo bunker?

Io e il mio team siamo reduci da giorni di Call multiple già a partire dal mattino presto.

E poi meeting, skypate, zoomate e chi più ne ha più ne metta, il tutto per organizzare contenuti e strategie da offrire ai nostri clienti.

Tutto materiale inedito, roba che ci farà ripartire a bomba appena scatterà il semaforo verde che metterà fine alle restrizioni.

Preparare le campagne è fondamentale, se non lo stai facendo stai perdendo la più grande opportunità da quando hai aperto la tua scuola.

E’ inutile fare i post con le frasi ottimiste “andrà tutto bene”, disegnare i cartelli con gli arcobaleni o uscire sul balcone a cantare “Azzurro”.

Per carità, sono iniziative belle e commoventi e anche motivanti, ma a cosa servono se poi torni a incollarti sul divano?

Lo so, lo so.

Ho anche io una Scuola di Ballo e capisco benissimo le problematiche attuali; il fatto che non si può insegnare e “saremo gli ultimi a ripartire” ecc..

Capisco TUTTO.

Ma è proprio perché comprendo tutto ciò che oggi ci fa tenere la serranda chiusa, che ti parlo davvero con il cuore in mano.

Sospirare ripetendo “speriamo passi in fretta” non è una proprio una mossa da Imprenditore.

Essere insegnanti/imprenditori vuol dire prima di tutto essere davvero Titolare di sé stesso.

E un titolare caxxuto prima di tutto prende decisioni.

Decisioni a volte difficili.
Decisioni a volte impegnative.
Decisioni “In previsione di…”

Ma decidere di non decidere, anche NO
Non è un’opzione valida.

C’è un’unica cosa che accomuna tutti le persone di successo, facci caso. 
E questa cosa è la la capacità di DECIDERE. 
E di farlo in fretta.

Nel nostro caso si tratta di decidere di ristrutturare la propria Scuola di Ballo a livello di organizzazione e dargli finalmente dei protocolli capaci di farti raddoppiare il numero degli allievi.

Decidere di imparare come gestire le proprie campagne pubblicitarie.

Decidere di imparare come comunicare in modo efficace sui social. 

E non solo sui social.

Stare barricato immobile in casa senza fare niente, se non i balletti in diretta (che tra l’altro fanno tutti) non sposterà di un millimetro l’ago della bilancia del tuo pacchetto clienti e in più ti farà trovare completamente impreparato alla riapertura dei giochi.

C’è gente che si sta organizzando bene … e se fosse un tuo diretto concorrente?

Restare fermo non ti porterà a niente.

Decisioni, cambiamenti, decisioni, implementazioni, decisioni, miglioramenti.

Questa è la mentalità della crescita.

Pregare, come ha fatto la D’Urso in tv non cambierà le sorti della tua Scuola di Ballo.

Anche io prego, ma la sera, con la testa appoggiata al cuscino. Di giorno finché posso provo a muovere il culo.

Non dobbiamo stare fermi. Dobbiamo al contrario decidere in fretta e non restare imbambolati, in attesa di “capire qualcosa”.

La cosa più intelligente che puoi fare in un momento come questo è decidere di dotare la tua scuola di un Sistema di Marketing a Risposta Diretta:

Un sistema pronto all’uso …

 che ti permette di raggiungere il maggior numero di persone, con Giusta Comunicazione, presentando l’Offerta Giusta,

 che ti porta un continuo flusso di contatti in TARGET,

 che ti fa diventare il PUNTO DI RIFERIMENTO nella tua zona,

 che fa in modo che SIANO i POTENZIALI ALLIEVI A CONTATTARTI invece di essere tu ad inseguirli ogni giorno,

 insomma: un sistema CHE FUNZIONA DAVVERO…

Il Sistema CORSIPIENI Strategie di Marketing per Scuole di Ballo di successo è esattamente ciò di cui hai bisogno: scoprirai step by step tutti i singoli passi da seguire e come applicarli e riadattarli alla tua attività!

Ad maiora

Sergio Togliani

VUOI ENTRARE IN CONTATTO CON NOI?

VUOI ENTRARE IN CONTATTO CON NOI?

Farlo è semplice, devi solo compilare il form qui sotto. Ti ricontatteremo per una prima chiacchierata senza impegno

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.
Il campo WHATSAPP deve contenere tra i 6 e i 19 caratteri e includere il prefisso del paese senza usare +/0 (es. 39xxxxxxxxxx per l'Italia)
?