Molti tuoi concorrenti sono già partiti in direzione ==> Online.

È scattato “l’effetto gregge“, tutti a correre nella stessa direzione, spesso senza neppure sapere il perché.

Il ragionamento che sta alla base di questa migrazione è comprensibile: “Siccome le persone sono costrette a casa e le Scuole di Ballo staranno chiuse per un po’, allora dobbiamo subito organizzarci e dare un servizio di lezioni online”.

Peccato che il 99% delle Scuole di ballo italiane non hanno mai fatto marketing e adesso in piena emergenza, in quattro e quattr’otto, si dovrebbero trasformare e cominciare a vendere on line, dove la concorrenza è ancora maggiore che nel mondo fisico.

Prima di partire lancia in resta col telefonino in mano per girare video lezioni dovresti pertanto farti la seguente domanda:

C’è qualcuno là fuori disposto a pagare per avere delle lezioni di qualità scarsa, con un audio spesso imbarazzante, che evidenziano un’inevitabile improvvisazione, quando basta aprire YouTube per scoprire che esistono migliaia di video professionali gratuiti relativi a ogni disciplina di Ballo?》

E anche quando dovessi decidere ugualmente di andare online hai pensato a quanto dovresti fare pagare questo servizio? E come?

Hai provato a prendere carta e penna e a buttar giù anche solo una bozza di business plan per valutare Prezzo, Costi e Ricavi e vedere se ne vale la pena?

Vendere Lezioni on line non è, non può e non dovrà mai essere il tuo business principale, ma puoi utilizzarlo benissimo come un servizio che ti permette di acquisire una maggior autorevolezza.

Con delle lezioni online puoi attirare attenzione sulle cose che fai e su come le fai, questo per acquisire nuovi potenziali clienti a cui vendere il tuo core business: l’iscrizione alla tua Scuola di Ballo, quando si potrà ripartire.

Ovviamente le lezioni online non le devi offrire SOLO gratis facendo le dirette.

Devi differenziare due tipi di offerte, una gratuita e un’altra con maggiori contenuti, a pagamento.

Con quest’ultima puoi guadagnarci qualcosa per tamponare un po’ in questo periodo di magra. Non aspettarti grosse cifre, ma una piccola fonte di reddito che ti permetta di respirare è un’aspettativa molto verosimile.

Ma per creare un servizio di lezioni di ballo on line devi creare qualcosa di completamente differente rispetto a quello che già esiste da anni e soprattutto qualcosa che leghi il cliente alla tua Scuola di Ballo.

Non puoi pensare di diventare un web marketer del ballo da un giorno all’altro, questo no, ma con le giuste informazioni puoi creare un servizio on line che si rivolga, in primis ai tuoi già clienti, e poi ad un target di potenziali clienti geolocalizzati, che abitano cioè in un raggio max di 15 km dalla tua Scuola di Ballo fisica.

Bene, dirai tu, e quindi?

Da dove devo partire?

Senti un po’: io personalmente ho creato per alcuni clienti, maestri di ballo come te, un sistema di vendita di lezioni di ballo online che ti assicuro funziona davvero bene.

Funziona perchè non devi investire neppure un euro in piattaforme o siti che comprendano una sezione per vendere video on demand o cose complicate.

Nulla di tutto questo.

Il mio è un sistema low cost dove puoi offrire diversi livelli di servizio aggiungendo una miriade di opzioni che fanno lievitare la spesa media di ogni cliente.

Questo sistema funziona proprio perché è progettato nei minimi dettagli e soprattutto perché c’è un sistema di marketing dietro.

Lo puoi applicare anche tu velocemente nella tua Scuola di Ballo, se vuoi, ma prima di decidere vorrei che tu guardassi questi tuoi colleghi che hanno seguito i miei consigli, poi decidi tu.

Prima guardi e ti fai un’opinione, poi se vuoi sapere come funziona nei dettagli e hai voglia di creare un programma on line, scrivimi a: info@corsipieni.com 

Ti ricontatterò io stesso prima possibile.

Ad maiora Sergio

 

VUOI ENTRARE IN CONTATTO CON NOI?

VUOI ENTRARE IN CONTATTO CON NOI?

Farlo è semplice, devi solo compilare il form qui sotto. Ti ricontatteremo per una prima chiacchierata senza impegno

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.
Il campo WHATSAPP deve contenere tra i 6 e i 19 caratteri e includere il prefisso del paese senza usare +/0 (es. 39xxxxxxxxxx per l'Italia)
?