Anche oggi una giornata senza ballo, senza corsi, senza allievi.

Probabilmente come Insegnante sei esausto da questa situazione che sembra non avere mai fine.

Hai subito enormi perdite a livello economico, ma sono sicuro che è più a livello psicologico che senti la tua sofferenza.

Se fosse così ti capisco perfettamente, perché sebbene io possa contare sul flusso di cassa dato dai miei format online, conosco la frustrazione peggiore che una persona attiva come te può provare: quella di non poter lavorare.

Anche a me piange il cuore nel vedere la sede della mia Scuola chiusa ormai da 14 mesi.

Silenziosa, vuota, con le luci spente.

E’ davvero molto triste, ce lo siamo ripetuto in tutte le salse.

Tuttavia però ora sembra che qualcosa stia cambiando.

Non è proprio un vento nuovo e rinvigorente quello che ci giunge in queste ore dall’estero, assomiglia più un timido venticello, che pare però portare con sé delle notizie incoraggianti.

Forse le hai sentite anche tu.

Si tratta di questo: in paesi molto vicini a noi geograficamente, si stanno facendo delle prove per poter ripartire anche con i grandi eventi nel settore dell’intrattenimento.

Le campagne vaccinali di massa unitamente all’immunizzazione dei soggetti che hanno già contratto l’infezione stanno dando i loro primi effetti e in questi paesi la riapertura delle palestre e delle Scuole di Ballo e di Danza è già iniziata.

Qui da noi le cose sembrano andare un po’ a rilento ma se il trend internazionale è questo non ci sono dubbi che presto anche l’Italia si metterà nella scia delle procedure seguite da altri paesi più avanzati e più civili di noi.

E’ una strada ormai tracciata. Non percorrerla significherebbe accusare uno svantaggio commerciale a livello internazionale che farebbe più danni della stessa pandemia.

Gli economisti più esperti e vicini alle istituzioni sono ben consapevoli che non c’è più tempo: è ora di riaprire e far ripartire davvero l’intera economia.

Quando questo accadrà (speriamo il più presto possibile) nel settore del Ballo e della Danza succederà il finimondo!

Te li immagini i tuoi colleghi, i tuoi concorrenti, gli Insegnanti più preparati (ma anche quelli improvvisati) ?

Vorranno gridare al mondo intero che la loro scuola riapre, che finalmente ripartono i corsi, che sono pronti ad accogliere vecchi e nuovi allievi con corsi di qualsiasi disciplina!

Possiamo aspettarci un vero tsunami di post ad argomento ballo su Facebook, su Instagram …su qualsiasi social!

Il messaggio nella sostanza sarà per tutti lo stesso: “Ragazzi riapriamo, vi aspettiamo numerosi!!”

Ci sarà un VOLUME insopportabile in quei giorni, puoi stare sicuro.

Qualcuno userà il megafono.

Sarà come in discoteca quando cercavano di parlarci all’orecchio mentre ci trovavamo di fianco a una cassa da 400 watt: per quanto urlassero non capivamo una mazza!

E’ così che funziona: quando tutti urlano la gente non comprende niente.

A meno che …

A meno che tu sappia comunicare a un livello diverso la tua professionalità e la tua unicità.

La comunicazione è uno strumento potentissimo se sai usare le giuste leve psicologiche adatte al tuo target di riferimento.

Per questo motivo ora voglio elencarti 1 Cosa che tutti fanno e che Tu NON devi fare se vuoi attirare nuovi allievi e 3 Cose che invece DEVI fare se vuoi iniziare a comunicare con una voce che si leva dal coro e si fa riconoscere come originale e seduttiva.

Non parlare di te stesso/a

Questo è l’errore primario che vedo fare nel nostro ambiente.

Quindi lo dico senza girarci attorno:

ALLE PERSONE NON IMPORTA DI TE, DEI TUOI TITOLI, DELLE TUE ESPERIENZE O DELLE TUE CONOSCENZE.

Alle persone importa di quello che tu puoi fare per loro.

Quindi parla di loro, dei loro specifici problemi nel ballo e/o nella vita e di come potrebbero risolverli se si rivolgessero a te.

Oltre a risolvere problemi tecnici la tua Scuola può aiutare le persone a raggiungere i loro DESIDERI di maggiore sicurezza, autostima, vita sociale più ricca ecc.

Negli ultimi anni ho aiutato insegnanti di Ballo di diversa estrazione a comunicare in modo più efficace ed originale. Questo ha portato sempre a un maggiore interesse verso quello che facevano e questo si è tradotto sempre in un maggior numero di clienti per la loro attività.

🔵🔵🔵Che cosa dovresti fare invece per farti contattare dai tuoi potenziali clienti?

✅ Fagli sapere che cosa otterranno da te

Primo e più importante punto. Anche più trascurato.

FAI SAPERE ALLE PERSONE CHE COSA OTTERRANNO SE DECIDONO DI AFFIDARSI A TE.

Non devono essere loro a immaginarlo o dedurlo dal titolo del tuo lavoro oppure dal tuo curriculum.

Se tu sei il primo a non sapere che cosa ottengono….⚠️abbiamo un problema

Anche se non te lo dicono apertamente le persone che si iscrivono a un corso di Ballo non acquistano realmente “passi di ballo” ma una NUOVA IDENTITA’: se vuoi sedurli devi fargli immaginare COSA POTRANNO DIVENTARE se frequentassero i tuoi corsi:

un cavaliere più sicuro, stimato, rispettato, che tutte le donne vorrebbero come partner …

….oppure una dama elegante, raffinata e sexy, capace di adattarsi a qualsiasi guida senza trovarsi mai in difficoltà ecc

✅ Fagli sapere che cosa devono fare

Sembra una caxxata ma non lo è, credimi.

Sii chiaro e specifico dando una sola istruzione. Per esempio:

“Chiama al xxx per avere più informazioni.”

“Se vuoi sapere come farti seguire da me con me inviami un messaggio.”

“Lascia la tua mail per ottenere il buono lezione omaggio.”

Ricorda una cosa: le persone vogliono essere guidate.

Non vogliono essere lasciate in balia di se stesse e doversi chiedere: “E adesso cosa devo fare?”

Devi essere tu a dirglielo, nel modo più chiaro e semplice possibile.

✅ Chiediti sempre se la tua richiesta arriva al momento giusto.

Per esempio anziché utilizzare le formule stra-usate, iper-inflazionate e ormai inefficaci che utilizzano tutti (“Vietato mancare!”. “Vi aspettiamo numerosi!”, “Una settimana di prova gratuita per te!”) al primo contatto potrebbe essere prematuro proporre alle persone di “correre” da te ad iscriversi.

Nelle relazioni le cose non funzionano così!

Inizia a produrre contenuti gratuiti utili al tuo target in modo da conquistare la loro fiducia.

Solo quando avranno imparato a conoscerti e a fidarsi di te potrai alzare l’asticella e passare ad uno step successivo, quello dell’invito nella tua scuola.

Io utilizzo questo approccio in tutti i miei format, sia in presenza che online e ti assicuro che la risposta è molto positiva.

C’è solo un dettaglio: devi produrre i contenuti.

Eh si! Devi metterti lì con tanta buona volontà a girare video, scrivere post utili o scrivere un articolo sul tuo blog (come sto facendo io adesso).

Questo ti costerà energie e tempo ma ciò che devi capire, una volta per tutte, è che anche questo da parte del lavoro di un Insegnante di Ballo.

Se non cambi modo di comunicare e ti affidi solo al passaparola sei destinato forse non a chiudere ma a vivere con risorse economiche molto, molto limitate.

Tutto chiaro fino a qui?

Bene, spero di averti dato qualche spunto interessante per la tua attività in vista della riapertura che, lo abbiamo detto, ci attende a breve (incrociando le dita)

Se vorrai potrò supportarti a ottenere il successo che meriti, ti parlerò di come possiamo lavorare insieme.

A presto!

Sergio Togliani

VUOI ENTRARE IN CONTATTO CON NOI?

VUOI ENTRARE IN CONTATTO CON NOI?

Farlo è semplice, devi solo compilare il form qui sotto. Ti ricontatteremo per una prima chiacchierata senza impegno

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.
Il campo WHATSAPP deve contenere tra i 6 e i 19 caratteri e includere il prefisso del paese senza usare +/0 (es. 39xxxxxxxxxx per l'Italia)
?